Birra e Fumetti


Fumetti e birra? Come avrete modo di leggere, questo connubio non è così irrealistico, la birra ha trovato ampio spazio nei fumetti e nei cartoni animati dove è presente nei contesti più disparati.

I più grandi bevitori di birra a fumetti sono i personaggi delle avventure di Asterix il Gallico, serie a fumetti francese creata da René Goscinny (testi) e Albert Uderzo (disegni). Asterix, Obelix ed il simpatico villaggio festeggiano spesso le loro avventure con banchetti a base di cinghiale e cervogia.

Tornando un attimo in patria, entrando nel saloon Tex ordina bistecca e birra a volontà. Tex è un personaggio dei fumetti creato da Gian Luigi Bonelli e Aurelio Galleppini nel 1948, tuttora pubblicato da Sergio Bonelli Editore.

La birra è anche parte integrande delle strisce a fumetti satiriche di Andy Capp, pubblicate un tempo su La Settimana Enigmistica, dove l’eroe fannullone e disoccupato passa la maggior parte del tempo al pub (come un buon londinese) parlando di donne, sesso, rugby, giocando a biliardo e freccette ed ovviamente bevendo birra.

Come non segnalare anche lo scandalo che ha fatto la copertina di Superman (869 di Action Comics) dove si vede Clark Kent, l’alter ego di Superman si fa una birra con suo padre. L’etichetta della bottiglia bottiglia di birra fu ricorretta in un’etichetta di aranciata perchè i supereroi buoni non possono bere alcol.

In fumetti più recenti troviamo personaggi che hanno a che fare con la birra, ad esempio in Rourke di Federico Memola edito dalla Star Comics, il protagonista è un quarantenne irlandese di Dublino, rissoso e incline all’alcol che fin dalle prime battute mette in chiaro lo scontro atavico tra la Guinness e la Beamish.

Ma la prensenza della birra non si ferma nei fumetti, trova ampio spazio nei cartoni animati ed in particolare modo nelle creazioni di Matt Groening: I Simpson e Futurama.

In Futurama la birra viene utilizzata come carburante da bender, il Robot cleptomane amico di Fry, mentre nei Simpson (la Duff) viene utilizzata in modo satirico per smascherare e denunciare il marketing aggressivo dei grandi produttori di birra americani.

Annunci

Responses

  1. Grandissimi ! Birra e fumetti sono sempre un bel connubio !

    PS
    Anche Dylan Dog va sempre al pub a farsi una pinta 🙂

    • 🙂 peccato che Dyd ora beva solo più del te. Però un altro investigatore dell’incubo amante della buona birra è apparso per qualche numero nelle edicole e fumetterie, si chiama Rourke 😉

  2. Cavolo è vero ! che gaffe 😀 Sarebbe stato più corretto dire che “andava” a farsi una pinta al pub 😉


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: