Pubblicato da: aizercast | luglio 18, 2011

Birra Boheme della Brasseria Alpina a Lanzo Torinese


L’estate è tempo di fiere enogastronomiche e la scorsa domenica (che in realtà era domenica 3 luglio), alla Sagra del Torcetto del Grissino della Toma e Fiera dei Prodotti Biologici di Lanzo Torinese ho scovato un nuovo birrificio artigianale piemontese: Brasseria Alpina e le sue birre Boheme.

Avevo letto distrattamente di questo birrificio di San Germano Chisone su Birra Zen qualche tempo fa, ma non gli ho dato troppo peso perché un briciolo più distante dei birrifici a kilometro zero a cui sono tanto affezionato e perchè neonato. A distanza di meno di un anno ecco però che l’attività promotrice del birrificio si spinge fin nelle Valli di Lanzo per farci assaggiare le loro birre ed il loro modo di intendere birra artigianale.

Come potrete immaginare non ho resistito ed alla modica cifra di € 1,50 a bicchiere ho potuto assaggiare due delle loro quattro birre, per la precisione la Blanche e l’Ambrata. Assaggio che mi ha convinto ad acquitare le bottoglie di entrambe (da 0,50 lt.) ad un prezzo veramente concorrenziale (€ 4,50 la Blanche e € 4,00 l’Ambrata ) per potermele gustare con calma a casa.

Prima di proseguire voglio però riportare quanto scritto sulla brochure che ho preso al loro stand.

BOHEME è il nostro modo di intendere 4 classici dell’arte birraria europea, il risultato di un attento lavoro di selezione delle materie prime e dei metodi di lavorazione, allo scopo di ottenere un prodotto naturale e genuino.
Con lo stesso spirito la Brassera Alpina proporrà una “serie limitata” di birre legate più strettamente alla stagionalità delle materie prime utilizzate o semplicemente all’estro del birraio…

Il birrificio è aperto dal 2010 (agosto per la precisione, almeno così mi ha detto Max, il ragazzo con cui ho parlato) da un’idea di Max appunto, e di Roberto Di Paola (consultate anche Mondobirra.org e microbirrifici.org) ed al momento produce 4 birre e tutte ad alta fermentazione.

Ritornando alle birre da me provate, partiamo con quella che mi ha colpito di più, la Blanche e come sempre, precede la mia impressione la descrizione del birrificio.

BOHEME BLANCHE – BELGIAN WIT
Birra di chiara ispirazione belga, prodotta con quasi il 50% di frumento biologico certificato della varietà Senatore Cappelli. La Boheme Blanche e’ una birra chiara di 5 gradi alcolici caratterizzata da profumi esotici che rimandano al pompelmo, alle scorze di agrume ed al litchis. E’ prodotta con il miglior grano duro nazionale ed aromatizzata con scorze d’arancio e coriandolo. Una birra molto delicata che ben si accompagna con cene delicate a base di pesce e formaggi freschi ed aperitivi estivi.

Ingredienti: acqua di montagna, malto d’orzo, grano duro biologico (Senatore Cappelli), avena, luppoli , lieviti selezionati, scorze d’arancio e coriandolo .

Non è un segreto, adoro le birre di frumento (weizen, weisse o blanche che dir si voglia. Per chi vuole conoscere le differenze consiglio la lettura dell’apposita pagina su Wikipedia riguardo la Birra di frumento).

A colpirmi principalmente è il sapore fruttato ed acidulo che con la “bassa gradazione” le dona quella sensazione dissetante che la rende ottima per l’estate. Ho virgolettato la bassa gradazione perché, nonostante siano indicati 5,1% di vol. mi ha fatto “girare la testa”, sia l’assaggio allo stand (ok, erano le 11.30 del mattino ed ero “a stomaco vuoto”, sempre che io possa mai avere lo stomaco vuoto), che a casa a pranzo.

Passiamo ora alla seconda birra, la Boheme Ambrata ed anche qui precede la descrizione del mastro birraio:

Birra Ambrata ad alta fermentazione, la Boheme Ambrata e’ prodotta con malti e luppoli tipici della tradizione irlandese. La sua concretizzazione arriva dopo un lungo viaggio attraverso tutti i produttori artigianali irlandesi, necessario per capirne lo spirito e carpirne alcuni segreti. Questa Birra e’ caratterizzata oltre che da malti torrefatti e caramellati, in particolar modo dall’avena, insostituibile per donarle quella morbidezza che la rende tanto beverina.

Questa Irish Ale si sposa molto bene con carni rosse e piatti saporiti ma da il meglio di se con carni ovine e caprine.

Ingredienti: acqua di montagna, malto d’orzo, avena, luppoli di qualità superiore e lievito naturale .

In questo caso mi ha colpito particolarmente l’aroma rilasciato dai luppoli, piacevolmente persistente alla lingua ed al naso, se poi servita ad una temperatura “fresca”, anche questa va giù che è una meraviglia. Unico difetto (sempre a mio gusto), una schiuma che sparisce un po’ troppo in fretta.

In conclusione sono rimasto piacevolmente sorpreso da questo nuovo birrificio! Non vedo l’ora di provare le altre sue creazioni :-).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: