Pubblicato da: aizercast | aprile 14, 2009

Ubunchu, ubuntu romantic school comedy, il manga del sistema operativo Linux più diffuso al mondo

Ubunchu the Ubuntu manga

Ubunchu the Ubuntu manga

Tanto tempo fa parlai degli OS-Tan, la trasposizione dei vari sistemi operativi in personaggi femminili stile manga. Oggi, grazie ad ossblog, vengo a conoscenza dell’esistenza di Ubunchu, il manga dedicato interamente alla distribuzione Linux Ubuntu.

Ubunchu è scaricabile gratuitamente da qui (la versione tradotta in inglese) e per il momento possiamo leggere solo il primo capitolo. Racconta le vicende di 3 raggazzi membri del club system-admin: Masako (unico ragazzo del club nonché vicepresistente, sostenitore ed utilizzatore di Windows), Akane (presidentessa del club e sostenitrice di Linux Slackware) e Risa, semplice membro del club (ragazza simpatizzante per Mac).

Da notare che a proporre di installare Ubuntu sull’ultimo computer appena acquistato per il club è proprio la Mac-User Risa :-). Il manga è opera di Hiroshi Seo.

Fonte | ossblog.it

Annunci

Responses

  1. Obbelli! Grazie per l’info e… ottima frecciatina ai Mac 😉 Spero comunque che nei prossimi capitoli (se saranno scaricabili comunque) ci siano più schermate di pc! Non blu, però.

    • Ciao Noy!
      Più che una frecciatina, io ho inteso che una Mac user consigliava entusiasta Ubuntu in quanto connubio tra semplicità di installazione, utilizzo e tanto stile. Insomma, come un Mac. Lo hai letto? Tu che ne dici?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: